Home » Articoli » TV Ultra HD HDR Panasonic TX-50EX780 – La prova

TV Ultra HD HDR Panasonic TX-50EX780 – La prova

Caratteristiche tecniche ed estetica

panasonic ex780 2 - TV Ultra HD HDR Panasonic TX-50EX780 - La prova

Pannello LCD VA LED Edge da 50 pollici
Risoluzione Ultra HD, 3840 x 2160 pixel
Processore Studio Colour HCX2
Compensazione del moto IFC 4K BMR a 2400 Hz
HDR Sì – HDR10 + HLG
Sintonizzatori integrati DVB-T/T2 e DVB-S2
Ingressi 4 HDMI 2.0a HDCP2.2, Component, 3 USB (una in versione 3.0), LAN, uscita digitale ottica, uscita cuffie, due slot CI+, Wi-Fi, Bluetooth
3D Sì (occhiali attivi opzionali)
Smart TV My Home Screen 2.0, con processore Quad-Core
Dimensioni 1,115 x 728 x 348 mm con base; 1,115 x 647 x 40 mm senza base
Peso 16 kg senza base, 22,5 kg con base
Consumi 177 W
Manuale Panasonic TX-50EX780 italiano
Prezzo 1.299 Euro
Distributore: Panasonic Italia – Viale dell’Innovazione 3, 20126 Milano
Per maggiori informazioni: www.panasonic.it – TX-50EX780

Nonostante la diagonale da 50 pollici non particolarmente impegnativa, il televisore risulta piuttosto pesante (rispetto a modelli concorrenti), in virtù di un piedistallo a croce molto ben rifinito, regolabile in altezza su tre posizioni e completo di un perno girevole fino a 30° in entrambe le direzioni. La scocca è piuttosto sottile (41 mm), mentre la cornice in alluminio è spessa appena 5 mm. Un televisore che si presenta quindi solido, elegantemente rifinito e con alcune raffinatezze (vedi il comodo piedistallo regolabile) degne di modelli di ben altro rango.

panasonic ex780 6 - TV Ultra HD HDR Panasonic TX-50EX780 - La prova

Passando sul retro, troviamo davvero tutto ciò che serve a cominciare da 4 ingressi HDMI 2.0a con HDCP2.2, con il solo HDMI 2 dotato anche di funzionalità Audio Return Channel (ARC) per il passaggio anche dell’audio verso un sinto-amplificatore o soundbar compatibile (solo audio multicanale lossy Dolby Digital e Dolby Digital Plus, oltre al PCM 2.0). A proposito di audio, apriamo subito una parentesi per sottolineare la sorprendente assenza di qualsiasi supporto alle tracce DTS, mentre con Netflix l’ARC passa anche il Dolby Digtal Plus 5.1 (ma non il Dolby Atmos, quanto meno per ora). Presenti anche ingressi analogici component e audio RCA stereo, un’uscita audio digitale ottica e l’uscita cuffie mini-jack 3,5 mm. A completare la dotazione, troviamo due porte USB 2.0 e una USB 3.0, una porta Ethernet (10/100Mbps), tripli sintonizzatori DVB-T / T2 e S2 (con funzionalità PVR e Time-Shift via USB), un doppio slot CAM CI plus 1.3 e connettività Wi-Fi n e Bluetooth (per mouse e tastiera) integrati.

panasonic ex780 3 - TV Ultra HD HDR Panasonic TX-50EX780 - La prova

A pilotare il tutto, troviamo il solito affidabile telecomando Panasonic (sarebbe forse ora di aggiornarlo), completo di tasto dedicato all’accesso diretto a Netflix e di nuovo tasto MyApp per richiamare un’eventuale altra applicazione a scelta. In alternativa, è disponibile l’applicazione gratuita per smartphone e tablet iOS e Android Panasonic TV remote 2 che ne riprende tutte le funzionalità, aggiungendo anche i comandi vocali e funzionalità di condivisione.

panasonic ex780 4 - TV Ultra HD HDR Panasonic TX-50EX780 - La prova

Il pannello è un 50 pollici LCD di tipo VA a risoluzione nativa 3840 x 2160 pixel con retroilluminazione LED Edge e fosfori “Wide Color”, completo di tecnologia Local Dimming e di elaborazione delle immagini affidato al nuovo processore quad-core HCX2 Studio Colour e gestione del moto “Intelligent Frame Creation” BMR 2400 Hz.

panasonic ex780 5 - TV Ultra HD HDR Panasonic TX-50EX780 - La prova

Questo modello è quindi compatibile HDR in standard HDR10 e HLG (quest’ultimo già attivo e funzionante), mentre manca il supporto Dolby Vision (sarebbe stato sorprendente il contrario, vista la fascia di prezzo). L’EX780 è, infine, privo di certificazioni Ultra HD Premium e ISF (ma il menu di calibrazione è comunque completo di CMS e anche di regolazione gamma su 10 punti). Un’ultima chicca riguarda il supporto 3D, con occhialini attivi (non inclusi). 

Gian Luca Di Felice

Gian Luca Di Felice
Email: gianluca@tech4u.it. Amministratore e direttore di Tech4U. Appassionato di musica, cinema e informatica, ho collaborato con i pi

4 commenti

  1. Recensione davvero ottima ed esaustiva. Peccato per l’assenza del Dolby Vision. E poi non ho ben capito la questione del mancato supporto al DTS. Ma se ho l’Home Theater non avrò problemi, giusto?

  2. Gian Luca Di Felice
    Gian Luca Di Felice

    Grazie Franco! 🙂 Per quanto riguarda il Dolby Vision, considerando che parliamo di un LCD LED Edge con un picco di luminosità massimo di 620 nit, non avrebbe molto senso.
    In merito al DTS, la mancata compatibilità è del media-player integrato (quindi per la riproduzione di eventuali file con traccia DTS da USB o in streaming DLNA). Quindi se lo usassi con un impianto Home Theater o soundbar compatibili DTS, non avrai modo di sentirlo né via HDMI ARC, né via uscita digitale ottica perché non lo riconosce e quindi non effettua neppure il pass-through bitstream.
    Se vuoi rirpodurre e sentire contenuti con il DTS dovrai per forza usare una sorgente esterna 😉

  3. Sono un felice possessore del modello da 58″ e ho visto gli ottimi risultati che avete ottenuto con la taratura. Non è che mi passereste i settaggi? Non sono un grandissimo esperto e mi piace un sacco già così, però vorrei provare con i vostri.

  4. Gian Luca Di Felice
    Gian Luca Di Felice

    Ciao Neo! Premesso che il TV che abbiamo provato è già ripartito e non abbiamo salvato i settaggi, non avrebbe comunque senso passarteli, visto che noi abbiamo provato il 50 e il tuo è un 58 pollici. Ma non avrebbe senso anche a parità di modello perché non esiste un pannello perfettamente identico a un altro, il numero di ore di funzionamento incide sul suo stato e oltretutto le tarature andrebbero sempre fatte con la propria sorgente (che può influenzare il segnale).
    Comunque se non sai come effettuare una calibrazione, ti posso confermare che il preset “True Cinema” così com’è è davvero molto vicino al riferimento…vai tranquillo così e non provare a modificare i parametri principali (contrasto, luminosità, colore, tinta, bilanciamento del bianco, gamma) perché senza uno strumento di misura, rischi solo di peggiorare le cose 😉

Lascia un Commento