Home » Articoli » Proiettore LCD 4K HDR Epson EH-TW9400 – La prova

Proiettore LCD 4K HDR Epson EH-TW9400 – La prova

Introduzione

epson 9400 art 1 - Proiettore LCD 4K HDR Epson EH-TW9400 - La prova

Epson è un nome a me caro, come penso a tutti gli appassionati di Home Theater, non fosse altro perché è uno dei pochi sopravvissuti nel campo della nostra passione: insieme a JVC, Sony e qualche rappresentante della tecnologia DLP quale Optoma, BenQ e Vivitek (scusate se me ne dimentico qualcuno…) rappresenta il Fort Alamo della videoproiezione. Se non fosse per loro, staremmo messi malissimo e ci toccherebbe attendere gli OLED arrotolabili da 130”, che non penso saranno immediatamente disponibili a prezzi da discount Detto questo, non penso di dilungarmi più di tanto nella presentazione dell'EH-TW9400, che rappresenta una evoluzione…

In breve

Prestazioni SDR - 85%
Prestazioni HDR - 80%
Dotazione e Menu - 85%
Qualità / Prezzo - 90%

85%

Cinema 4K HDR Bello e Possibile

Conclusione : Un proiettore 4K HDR dal favorevole rapporto Q/P. Migliorabili il livello del nero e l'Iris dinamico, mentre l'ottica motorizzata e i relativi banchi di memoria sono un plus!

85
Epson è un nome a me caro, come penso a tutti gli appassionati di Home Theater, non fosse altro perché è uno dei pochi sopravvissuti nel campo della nostra passione: insieme a JVC, Sony e qualche rappresentante della tecnologia DLP quale Optoma, BenQ e Vivitek (scusate se me ne dimentico qualcuno…) rappresenta il Fort Alamo della videoproiezione. Se non fosse per loro, staremmo messi malissimo e ci toccherebbe attendere gli OLED arrotolabili da 130”, che non penso saranno immediatamente disponibili a prezzi da discount

Detto questo, non penso di dilungarmi più di tanto nella presentazione dell’EH-TW9400, che rappresenta una evoluzione del precedente TW9300 già noto ed apprezzato, con le modifiche “annuali”

spesso presentate dai produttori quando si accorgono di avere un buon prodotto che non è necessario, ma che, anzi, sarebbe controproducente stravolgere.

Sapete bene che si tratta di una matrice a tre pannelli LCD trasmissivi Full HD dotata del meccanismo di pixel shifting che li riposiziona in diagonale così da garantire una compatibilità con il 4K, effettuando – lasciatemi dire – una sorta di upscaling alla risoluzione superiore. Questo ci permette la fruizione di tutto il materiale attualmente disponibile, incluso l’HDR. Aggiungiamo che il proiettore è dotato di una comoda funzione di lens-shift motorizzata (e di memorie della stessa) che aiutano molto durante il processo di installazione. Aggiungiamo anche che la durata della lampada, che in modalità Eco arriva a 5.000 ore, rappresenta un fattore di tranquillità: paragonatela ad un laser ed avrete un quarto del tempo, ma è anche vero che se fate il conto come ve lo fa la Epson (un film al giorno di 1 ora e 45’ di durata) avrete bisogno di 7 anni di utilizzo prima di cambiarla. Se poi aggiungiamo che il prezzo del ricambio (ELPLP89 è il part number della casa, se vi interessa) è di 134,51 Euro, penso che possiamo concordare che il costo di esercizio di questa macchina sia abbastanza irrilevante: forse ora, dopo anni, è da rivedere il concetto “Il laser è per sempre”.

Lasciatemi dire solo una cosa: sono molto cambiato, in questi anni. Se penso che sono giunto a questa parte dell’introduzione di questa macchina e non mi sono ancora lanciato in una crociata verso gli LCD “Lunga Cecità e Demenza” come li chiamavo anni fa, mi stupisco da solo! Ed oltretutto, il tono che ho usato magari fa anche capire che questa macchina mi sia piaciuta. Per sapere tutto, ovviamente, dovete leggere…

Condividi su:

Andrea Manuti

Avatar

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.