Home » Articoli » TV Ultra HD HDR Panasonic TX-50EX780 – La prova

TV Ultra HD HDR Panasonic TX-50EX780 – La prova

Introduzione

Avendo deciso di puntare fortemente sugli OLED per la fascia alta e medio-alta, Panasonic ha quest'anno razionalizzato la gamma di TV LCD LED 4K Ultra HD con HDR. In sostanza, la nuova serie EX780, disponibile in tagli da 50, 58, 65 e ben 75 pollici sostituisce le serie DX780 e DX800 dello scorso anno. Un compromesso? In realtà direi proprio di no, visto che la nuova serie EX780 (design a parte) riprende e migliora le caratteristiche dei precedenti DX800.   Trattasi quindi di un televisore a risoluzione nativa 3840 x 2160 pixel, con pannello LCD di tipo VA, retroilluminazione LED Edge…

In breve

Prestazioni SDR - 90%
Prestazioni HDR - 75%
Dotazione e Smart TV - 85%
Qualità / Prezzo - 90%

85%

Ok il prezzo è giusto!

Conclusione : Un LED Edge con HDR dall'ottimo rapporto qualità / prezzo ed è anche 3D!

85
Avendo deciso di puntare fortemente sugli OLED per la fascia alta e medio-alta, Panasonic ha quest’anno razionalizzato la gamma di TV LCD LED 4K Ultra HD con HDR. In sostanza, la nuova serie EX780, disponibile in tagli da 50, 58, 65 e ben 75 pollici sostituisce le serie DX780 e DX800 dello scorso anno. Un compromesso? In realtà direi proprio di no, visto che la nuova serie EX780 (design a parte) riprende e migliora le caratteristiche dei precedenti DX800.

 

Trattasi quindi di un televisore a risoluzione nativa 3840 x 2160 pixel, con pannello LCD di tipo VA, retroilluminazione LED Edge con Local Dimming, supporto HDR negli standard HDR10 e HLG (Hybrid Log Gamma) e anche 3D con occhialini attivi. Mancano, invece, il supporto Dolby Vision (come per tutti i TV Panasonic), la certificazione Ultra HD Premium (questa serie non raggiunge le 1000 cd/mq richieste per la certificazione), mentre è stato integrato lo stesso nuovo processore video Studio Colour HCX2 dei modelli OLED EZ1000 ed EZ950. Andiamo quindi ora a scoprire come va questo nuovo EX780 in versione da 50 pollici.

Gian Luca Di Felice

Gian Luca Di Felice
Email: gianluca@tech4u.it. Amministratore e direttore di Tech4U. Appassionato di musica, cinema e informatica, ho collaborato con i più importanti mensili e siti di tecnologia, nonché quotidiani nazionali. Sono in possesso dell'attestato "ISF Level II Certified Calibrator" (certificazione internazionale per la calibrazione video) e sono stato anche consulente per aziende di authoring DVD / Blu-ray e studi di architettura.

4 commenti

  1. Recensione davvero ottima ed esaustiva. Peccato per l’assenza del Dolby Vision. E poi non ho ben capito la questione del mancato supporto al DTS. Ma se ho l’Home Theater non avrò problemi, giusto?

  2. Gian Luca Di Felice
    Gian Luca Di Felice

    Grazie Franco! 🙂 Per quanto riguarda il Dolby Vision, considerando che parliamo di un LCD LED Edge con un picco di luminosità massimo di 620 nit, non avrebbe molto senso.
    In merito al DTS, la mancata compatibilità è del media-player integrato (quindi per la riproduzione di eventuali file con traccia DTS da USB o in streaming DLNA). Quindi se lo usassi con un impianto Home Theater o soundbar compatibili DTS, non avrai modo di sentirlo né via HDMI ARC, né via uscita digitale ottica perché non lo riconosce e quindi non effettua neppure il pass-through bitstream.
    Se vuoi rirpodurre e sentire contenuti con il DTS dovrai per forza usare una sorgente esterna 😉

  3. Sono un felice possessore del modello da 58″ e ho visto gli ottimi risultati che avete ottenuto con la taratura. Non è che mi passereste i settaggi? Non sono un grandissimo esperto e mi piace un sacco già così, però vorrei provare con i vostri.

  4. Gian Luca Di Felice
    Gian Luca Di Felice

    Ciao Neo! Premesso che il TV che abbiamo provato è già ripartito e non abbiamo salvato i settaggi, non avrebbe comunque senso passarteli, visto che noi abbiamo provato il 50 e il tuo è un 58 pollici. Ma non avrebbe senso anche a parità di modello perché non esiste un pannello perfettamente identico a un altro, il numero di ore di funzionamento incide sul suo stato e oltretutto le tarature andrebbero sempre fatte con la propria sorgente (che può influenzare il segnale).
    Comunque se non sai come effettuare una calibrazione, ti posso confermare che il preset “True Cinema” così com’è è davvero molto vicino al riferimento…vai tranquillo così e non provare a modificare i parametri principali (contrasto, luminosità, colore, tinta, bilanciamento del bianco, gamma) perché senza uno strumento di misura, rischi solo di peggiorare le cose 😉

Lascia un Commento