Home » News » Audio » Pioneer cede anche la divisione DJ

Pioneer cede anche la divisione DJ

pioneer 17 09 2014 - Pioneer cede anche la divisione DJ

Pochi giorni fa Pioneer ha annunciato la cessione delle attività audio/video, che verranno rilevate da Onkyo (vedi news). Nel riportarvi la notizia, abbiamo anche menzionato un’ulteriore possibile operazione, riguardante la divisione che si occupa dei prodotti per DJ. L’indiscrezione si è rivelata corretta: il marchio giapponese ha raggiunto un accordo con la società di private equity KKR & Co LP. La gamma di prodotti per DJ, che comprende giradischi, mixer e diffusori studio monitor, sarà rinominata “Pioneer DJ” e verrà ceduta per una cifra di 59 miliardi di Yen (circa 400 milioni di Euro).

Pioneer manterrà una partecipazione pari al 14,95% nella nuova compagnia, con diritto di voto, praticamente la stessa situazione già posta in essere per l’operazione con Onkyo. Come previsto, non ci saranno analoghe operazioni per la divisione car audio, che diventerà, invece, il “core business” della compagnia, cioè il punto di forza su cui puntare per il futuro. Susumu Kotani, chief executive e presidente di Pioneer, ha commentato:

Stiamo tentando di trasformare la nostra divisione car audio, investendo somme consistenti, e abbiamo capito che dobbiamo concentrare le nostre risorse. Abbiamo compreso che non siamo in grado di investire nel settore DJ, ed è quindi meglio separarlo dal resto della compagnia, facendolo crescere in maniera indipendente.

Pioneer detiene circa il 60% del mercato globale per i prodotti DJ, con vendite che ammontavano a circa 21,6 miliardi di Yen, per l’anno fiscale concluso lo scorso 31 marzo. Il produttore giapponese si aspetta di poter ridurre ulteriormente i propri costi operativi, ottenendo risparmi significativi dallo spostamento della produzione al di fuori del Giappone.

Fonte: What Hi-Fi

Condividi su:

Filippo Gamberini

Filippo Gamberini