Home » News » Home & Gadget » Blocks: gli SmartWatch diventano modulari

Blocks: gli SmartWatch diventano modulari

blocks1 16 10 14 - Blocks: gli SmartWatch diventano modulari

La start-up statunitense Blocks annuncia l’arrivo dei primi SmartWatch modulari o “componibili”, in stile Google Project Ara per gli smartphone (vedi news). Con gli orologi Blocks sarà possibile cambiare il cinturino, il display (quadrato, tondo, risoluzione, tecnologia, ecc…), la capacità della batteria, la potenza della CPU, il modulo Wi-Fi o Bluetooth, il microfono o i sensori. Inizialmente, il progetto ruotava intorno al sistema operativo Android Wear (come per molti dei nuovi SmartWatch in arrivo), ma ora il team ha optato per un deciso cambio di rotta, preferendo la piattaforma open-source Tizen (sviluppata da Samsung e utilizzata dalla multinazionale coreana sulla gamma di SmartWatch Gear e presto anche sulle Smart TV).

Una scelta dettata dalla volonta di rendere i Block versatili e compatibili con tutte le piattaforme di dispostivi mobili di maggior successo: iOS, Android e Windows Phone. Tra le novità anche la decisione di integrare processori Intel e, in particolare le ultime versioni Atom “a basso consumo” dedicate ai dispositivi mobili. Un progetto ambizioso che dovrebbe portare ai primi modelli e moduli in kit con prezzi a partire da 250 dollari e disponibilità entro la fine del 2015.

Per maggiori informazioni: Blocks

Di seguito un filmato di presentazione:

Fonte: Blocks / Engadget

Gian Luca Di Felice

Gian Luca Di Felice

Email: gianluca@tech4u.it. Amministratore e direttore di Tech4U. Appassionato di musica, cinema e informatica, ho collaborato con i più importanti mensili audio-video e quotidiani nazionali. Sono stato anche consulente per aziende di authoring DVD e Blu-ray e posseggo l’attestato “ISF Level II Certified Calibrator” per la misurazione e calibrazione di TV, monitor e videoproiettori.

Lascia un Commento