Home » News » Multimedia » DAZN: dopo 2 giornate di disservizi, partono i primi esposti

DAZN: dopo 2 giornate di disservizi, partono i primi esposti

dazn evi 28 08 18 - DAZN: dopo 2 giornate di disservizi, partono i primi esposti

L’esordio di DAZN in Italia non è stato dei migliori. La piattaforma di streaming che ha acquisito il pacchetto della Lega Calcio per trasmettere in esclusiva 3 partite del campionato di serie A ad ogni giornata e tutte le partite di serie B non è partita con il piede giusto.

Se per la prima partita trasmessa (Lazio – Napoli di sabato 18 agosto) abbiamo tutti bene o male chiuso un occhio sui disservizi (ritardi di trasmissione, scarsa qualità d’immagine e interruzioni), confidando in correzioni e miglioramenti del servizio, con le seguenti partite la situazione si è fatta via via snervante. Al punto tale che diverse associazioni dei consumatori hanno deciso di presentare esposti all’Antitrust, all’AgCom e alla Lega Calcio.

“Segnale in ritardo, interruzioni e immagini sgranate. Anche la seconda giornata ha confermato, purtroppo, i tanti problemi che affliggono il servizio di DAZN, la nuova piattaforma televisiva necessaria per vedere alcune partite di serie A”, scrive il Codacons nell’esposto all’Antitrust, “per pratiche commerciali scorrette e pubblicità ingannevole”. L’associazione parla di “disorientamento e arrabbiatura di gran parte dei clienti Sky e Premium, che in larga parte si sono sentiti defraudati dal nuovo assetto dei diritti TV”.

Sulla stessa linea anche Altroconsumo, che ha chiesto ad AgCom e Antitrust di “approfondire la vicenda del mercato dei diritti TV per garantire l’interesse dei consumatori, a fronte della promessa di un’evoluzione tecnologica e una maggiore concorrenza. È inaccettabile che il consumatore sia costretto a pagare di più senza avere in cambio un adeguato servizio”.

dazn 1 28 08 18 - DAZN: dopo 2 giornate di disservizi, partono i primi esposti

In effetti non posso far altro che confermare i disservizi citati. A dire il vero mi ero già accorto che la qualità di trasmissione non fosse soddisfacente prima dell’inizio campionato, avviando lo streaming in diretta di una partita del campionato francese di Ligue 1. Lì per lì non ho dato gran peso alla qualità, auspicando che le cose potessero decisamente migliorare con la serie A. Ma così non è stato e nonostante una stabilissima connessione VDSL2 da 200 Mbps (reali!), il primo tempo di Lazio – Napoli presentava una qualità d’immagine davvero scarsa (sembrava più un SD che un Full HD progressivo a 50 fps), anche con gamma troppo basso (il verde del prato sembrava slavato) e in deciso ritardo: vivo a Roma e al goal della Lazio c’era già chi aveva urlato 20 secondi prima e altri spettatori lo hanno fatto dopo.

Con il secondo tempo, la qualità d’immagine è un pochino migliorata in termini di risoluzione e gamma, mentre hanno cominciato a susseguirsi le interruzioni. Insomma, bocciata la prima! Ci ho riprovato anche il giorno seguente e la situazione non mi è sembrata tanto meglio. Lo stesso posso dire anche per la partita Napoli – Milan della seconda giornata di campionato, caratterizzata da ripetute interruzioni dello streaming.

Parallelamente ho avuto anche modo di provare il pacchetto Sport di Now TV (quindi sempre in streaming), con la stessa connessione (200 Mbps) e la stessa sorgente di riproduzione (app LG webOS su OLED serie C7). Beh, un altro mondo: qualità d’immagine in Super HD davvero ottima, gamma corretto e mai un intoppo guardando sia partite di calcio che la gara di Formula 1 del Belgio. Forse Now TV avrà meno abbonati di DAZN, però il servizio funziona! Quindi vuol dire che tecnicamente una soluzione c’è!

DAZN dovrà urgentemente correre ai ripari o chi di dovere dovrà trovare una soluzione alternativa, perché è inconcepibile pagare (indipendentemente dalla cifra richiesta) per ritrovarsi un servizio del genere.

Fonte: Redazione / La Repubblica

Condividi su:

Gian Luca Di Felice

Gian Luca Di Felice
Email: gianluca@tech4u.it. Amministratore e direttore di Tech4U. Appassionato di musica, cinema e informatica, ho collaborato con i più importanti mensili audio-video e quotidiani nazionali. Sono stato anche consulente per aziende di authoring DVD e Blu-ray e posseggo l’attestato “ISF Level II Certified Calibrator” per la misurazione e calibrazione di TV, monitor e videoproiettori.