Home » News » Audio » Final Audio Design: cuffie Hi-End “di lusso”

Final Audio Design: cuffie Hi-End “di lusso”

final1 20 11 14 - Final Audio Design: cuffie Hi-End "di lusso"

Audiogamma annucia la distribuzione in Italia delle prestigiose cuffie della giapponese Final. Per chi non lo sapesse, Final Audio Design sviluppa sin dagli anni ’70 giradischi, testine, diffusori, amplificatori e pre-amplificatori a valvole, oltre a ignegnerizzare e produrre componenti audio anche per terzi (Yamaha, ad esempio, utilizza driver Final per le sue cuffie professionali). Dal 2009, Final si è cimentata anche nello sviluppo di cuffie, in particolare intrauricolari e dotate di corpo in metallo con emissione a tromba.

final2 20 11 14 - Final Audio Design: cuffie Hi-End "di lusso"

Il marchio giapponese ha recentemente rinnovato la gamma, introducendo sul mercato la nuova serie intrauricolare Piano Forte, sempre caratterizzata da un’emissione a tromba. L’ingresso di gamma è affidato alle Piano Forte II, delle cuffie in ABS con driver dinamici da 15,5mm, impedenza di 16 Ohm, sensibilità di 108dB e disponibili in finitura blu o marrone al prezzo di 39 Euro. Si sale decisamente di caratura e prezzi con le Piano Forte VIII, IX e X, tutte caratterizzate dal medisimo design, componenti e caratteristiche tecniche: costruzione in metallo, driver da 16mm, impedenza di 16 Ohm e sensibilità di 108dB. A distiguere i tre modelli e anche la resa sonora sono le finiture: la Piano Forte VIII costa 799 Euro ed realizzata in ottone con deposito di polvere di pigmenti dorati; la Piano Forte IX costa 999 Euro ed è realizzata in accaiao lucidato a specchio; infine, la Piano Forte X con costo di ben 2.490 Euro realizzata in rame cromato e disponibile in finitura color oro o rame cromato lucido.

final3 20 11 14 - Final Audio Design: cuffie Hi-End "di lusso"

Abbiamo avuto modo di scambiare una chiacchierata con Christoph Umbricht, responsabile per l’Europa di Final Audio Design, che ci ha spiegato come le tre Piano Forte in metallo condividano le stesse caratterisiche, costruzione, design e componentistiche interne e, oltre alle significative differenze di prezzo, le uniche distinzioni riguardano i metalli usati, capaci di caratterizzare la timbrica dei vari modelli. Abbiamo avuto modo di provarle per qualche minuto e, premesso che ci siamo trovati probalmente ad ascoltare le migliori cuffie intrauricolari del mercato in termini di dettaglio, dinamica, risposta in frequenza e fuoco, i tre modelli “suonano” effettivamente diversamente: nulla di clamoroso, sia ben inteso, ma le differenze sono immediatalmente percepibili! La scelta tra le varie finiture è quindi puramente soggettiva e prescinde da giudizi prettamente tecnici.

final5 20 11 14 - Final Audio Design: cuffie Hi-End "di lusso"

Nuove anche le cuffie a padiglione della serie Pandora Hope, tutte caratterizzate da l’utilizzo di driver da 50mm con magnete al neodimio e bobina in filo di alluminio rivestito di rame CCAW. Nella parte posteriore e anteriore del diaframma è stata ottimizza la circolazione dell’aria e la relativa pressione all’interno della cuffia (tecnologia Balancing Air Movement) per ottenere un suono più tridimensionale e miglior controllo della risposta in frequenza (specie verso il basso). I cuscinetti sono sigillati senza pieghe in pelle sintetica e spugna automodellante per garantire il massimo comfort ed isolamento acustico.

final4 20 11 14 - Final Audio Design: cuffie Hi-End "di lusso"

Le Pandora Hope sono caratterizzate da un’impedenza di 8 Ohm e una sensibilità di 105dB. Anche in questo caso cambiano le finiture, con prezzi a partire da 499 Euro per la Pandora Hope IV con corpo in ABS, fino ai 4.350 Euro della Pandora Hope X con corpo in alluminio e acciaio bronzato a specchio.

Per maggiori informazioni: gamma cuffie Final Audio Design

Fonte: Redazione / Audiogamma

Condividi su:

Gian Luca Di Felice

Gian Luca Di Felice
Email: gianluca@tech4u.it. Amministratore e direttore di Tech4U. Appassionato di musica, cinema e informatica, ho collaborato con i più importanti mensili audio-video e quotidiani nazionali. Sono stato anche consulente per aziende di authoring DVD e Blu-ray e posseggo l’attestato “ISF Level II Certified Calibrator” per la misurazione e calibrazione di TV, monitor e videoproiettori.