Home » News » Audio » Apple Music: servizio in streaming a 9,99$ al mese

Apple Music: servizio in streaming a 9,99$ al mese

apple music 08 06 2015 - Apple Music: servizio in streaming a 9,99$ al mese
Apple ha annunciato l’atteso servizio Apple Music alla WWDC (WorldWide Developers Conference). Il servizio si presenta con molte caratteristiche analoghe a quelle dei concorrenti: si baserà su una sottoscrizione mensile, che offrirà la possibilità di attingere ad un catalogo composto da oltre 30 milioni di brani. Sarà ovviamente possibile creare playlist, oppure sfruttare quelle realizzate da Apple, grazie al contributo di esperti, con suggerimenti basati sui gusti espressi dall’utente.

Il servizio sarà accessibile da PC, Mac, iPhone, iPad, iPod Touch, Apple TV e dispositivi Android. Anche Siri sarà integrata in Apple Music, in modo da poter gestire richieste più “dinamiche”, come “riproduci le migliori canzoni del 1994” o “qual era la canzone numero uno a febbraio 2011”.

Le novità proposte da Apple Music sono due. La prima è Connect, un servizio pensato per mettere in contatto artisti e fan. Tramite Connect i musicisti potranno condividere testi, foto del backstage, video o anche rilasciare i brani direttamente agli utenti. I fan potranno commentare e condividere tutto il materiale reso disponibile, tramite Messagi, Facebook, Twitter o email. Gli artisti potranno rispondere direttamente ai commenti.

Panasonic OLED

L’altra novità è Beats 1, una radio live, che offrirà musica 24/7, con selezioni musicali, interviste esclusive ed ospiti. La programmazione sarà curata dai DJ Zane Lowe a Los Angeles, Ebro Darden a New York e Julie Adenuga a Londra.

Apple Music esordirà il 30 giugno, offrendo 3 mesi di prova gratuita. L’abbonamento mensile è fissato a 9,99 dollari al mese, con la possibilità di sottoscrivere un piano per famiglie (comprende sei utenze) a 14,99 dollari al mese. L’uscita su Android e Apple TV è prevista per fine anno.

Fonte: Apple

Filippo Gamberini

Filippo Gamberini

1 Commento

  1. Alberto Pilot

    3 mesi di prova gratuita non sono affatto male … Ed anche i prezzi sembrano “buoni” ….
    Rimane solo l’incognita di questi “30 milioni di brani” ed il fatto che alcuni artisti non hanno mai dato il consenso fino ad ora per avere il proprio catalogo musicale on line ….

    Vedremo !

Lascia un Commento