Home » News » Mobile » Google: smartphone modulari sempre più vicini

Google: smartphone modulari sempre più vicini

googleara1 15 01 15 - Google: smartphone modulari sempre più vicini

Il Project Ara di Google, la piattaforma per lo sviluppo di smartphone modulari (vedi news), si avvicina sempre più alla commercializzazione. Nel corso di una conferenza stampa, Google ha infatti presentato la seconda generazione del progetto, siglata Spiral 2, molto vicina alla versione definitiva che verrà introdotta sul mercato esclusivamente sull’isola caraibica di Puerto Rico (come test di mercato). Tra le novità dell’ultimo prototipo, la scelta di integrare i magneti “elettrici” di raccordo tra i vari moduli direttamente sul telaio di base dello smartphone (endoskeleton) e l’integrazione di un bus a radio-frequenza analogico che consentirà di utilizzare lo stesso modem (al momento solo 3G) con vari tipi di antenne.

googleara6 15 01 15 - Google: smartphone modulari sempre più vicini

Esteticamente, Google ha deciso di abbandonare la soluzione di realizzare i moduli in stampa 3D (scelta ancora troppo prematura e rischiosa), a favore di moduli su cui sarà possibile stampare immagini o foto in alta risoluzione direttamente sul policarbonato via tecnica di stampa chiamata “dye sublimation” (tintua a sublimazione). Il risultato sarà quello di poter ottenere uno smartphone totalmente personalizzato, con ogni modulo potenzialmente diverso dall’altro. I moduli saranno rimovibili e intercambiabili con una pressione e successiva “spinta” verso l’esterno (facendoli scorrere). Sul retro troviamo 8 alloggiamenti moduli (Wi-Fi, Bluetooth, USB, fotocamera, modem 3G, SoC processore, altoparlante e batteria), mentre frontalmente troviamo il modulo display con integrati i pulsanti di accensione e di controllo volume, il modulo fotocamera e il modulo unico per altoparlante, microfono e sensore di prossimità.

Tutti i moduli posteriori possono essere cambiati “al volo” (hot-swap) per eventuali aggiornamenti delle prestazioni, compresa la batteria (entro 30 secondi, con l’obiettivo futuro di arrivare fino a 1 o 2 minuti di autonomia) e tranne il SoC processore (per ovvi motivi). Al momento manca ancora il supporto ai moduli con connessione 4G LTE e quelli per sensori fotocamera ad alta risoluzione.

Tutti aggiornamenti che arriveranno in futuro con la terza generazione di Project Ara Spiral 3. L’arrivo in Puerto Rico è previsto nel corso del 2015 e gli smartphone modulari saranno acquistabili presso chioschi che venderanno modelli pre-confezionati oppure consentiranno di scegliere i moduli da utilizzare ed effettuare la stampa sui moduli in termpo reale (in meno di 5 minuti). I prezzi non sono, invece, ancora noti.

Di seguito un filmato di presentazione:

Fonte: Engadget

Gian Luca Di Felice

Gian Luca Di Felice
Email: gianluca@tech4u.it. Amministratore e direttore di Tech4U. Appassionato di musica, cinema e informatica, ho collaborato con i pi

Lascia un Commento