Home » News » Foto e Ripresa » Pentax K-3 II: reflex con sistema di stabilizzazione avanzato

Pentax K-3 II: reflex con sistema di stabilizzazione avanzato

pentax k 3 II 23 04 2015 - Pentax K-3 II: reflex con sistema di stabilizzazione avanzato
Come avevamo preannunciato nella giornata di ieri, Pentax ha presentato la nuova reflex K-3 II. Le indiscrezioni della vigilia si sono rivelate corrette: K-3 II non è una rivoluzione. La base è la K-3, con il suo corpo in magnesio tropicalizzato, il sensore da APS-C CMOS 24,35 megapixel (senza filtro passa-basso), il processore d’immagine PRIME III, lo stesso mirino elettronico e lo stesso display LCD. Le novità sono tre. La prima riguarda il sistema di stabilizzazione delle immagini Shake Reduction, migliorato rispetto alla precedente versione. E’ proprio lo Shake Reduction a permettere di utilizzare il Pixel Shift Resolution, il cambiamento più importante apportato dalla K-3 II.

pentax k 3 II 3 23 04 2015 - Pentax K-3 II: reflex con sistema di stabilizzazione avanzato
Il Pixel Shift Resolution sfrutta sfrutta lo Shake Reduction per spostare il sensore della K-3 II, con incrementi di un pixel per ciascuna delle quattro immagini che vengono scattate separatamente. Le immagini vengono poi ricomposte per ottenere un singolo scatto ad alta definizione, caratterizzato da un miglior dettaglio e dall’assenza di errori relativi alla riproduzione dei colori.

pentax k 3 II 2 23 04 2015 - Pentax K-3 II: reflex con sistema di stabilizzazione avanzato
L’ultima novità è il GPS integrato, utile non solo per la geo-localizzazione delle foto, ma anche per la modalità Astrotracer. Questa funzione permette di scattare foto degli astri, sincronizzandone i movimenti a quelli del sensore, tramite i dati forniti dal GPS. In questo modo si può evitare che le foto delle stelle risultino affetti da scie luminose, durante le lunghe esposizioni.

La K-3 II arriverà durante il mese di maggio, al prezzo di 1.099 dollari.

Fonte: DPReview

Condividi su:

Filippo Gamberini

Filippo Gamberini