Home » News » Audio » Spotify: in arrivo brani in esclusiva “premium”?

Spotify: in arrivo brani in esclusiva “premium”?

spotify premium 1 09 12 15 - Spotify: in arrivo brani in esclusiva "premium"?

Secondo indiscrezioni riportate dall’autorevole “Wall Street Journal”, Spotify starebbe valutando e testando un cambio di strategia per distinguere ulteriormente l’offerta “freemium” (quella gratuita con pubblicità) da quella premium (con abbonamento mensile a 9,99 Euro). Attualmente Spotify può contare su circa 100 milioni di iscritti in tutto il mondo, di cui 20 milioni di abbonati Premium e gli accordi con gli artisti e le etichette discografiche non prevedono distinzioni e restrizioni tra le due offerte. Un approccio che ha indispettito non poco diversi artisti, che hanno deciso di non rinnovare gli accordi di streaming con Spotify (Taylor Swift, ad esempio, ha deciso lo scorso anno di ritirare tutti i suoi brani da Spotify).

spotify premium 2 09 12 15 - Spotify: in arrivo brani in esclusiva "premium"?

Per venire incontro alle richieste degli artisti e favorire gli abbonati “Premium”, Spotify potrebbe presto introdurre delle esclusive: per un determinato periodo, alcuni brani saranno riproducibili solo dagli abbonati. Questo introdurrebbe per la prima volta l’applicazione delle “finestre” anche in ambito musicale. Una sorta di “pay per listen” in anteprima per gli abbonati, simile alle finestre “pay per view” dei vari bouquet delle emittenti broadcast a pagamento (vedi Sky o Mediaset Premium).

Se, da un lato, questa nuova strategia farebbe felici artisti ed etichette discografiche, grazie a un maggiore controllo sul “quando” e “a chi” far ascoltare la musica, dall’altro rischia di scontentare non poco gli 80 milioni di iscritti gratuiti a Spotify. Al momento, i vertici di Spotify non hanno ancora commentato l’indiscrezione del quotidiano statunitense.

Fonte: The Wall Street Journal

Condividi su:

Gian Luca Di Felice

Gian Luca Di Felice
Email: gianluca@tech4u.it. Amministratore e direttore di Tech4U. Appassionato di musica, cinema e informatica, ho collaborato con i più importanti mensili audio-video e quotidiani nazionali. Sono stato anche consulente per aziende di authoring DVD e Blu-ray e posseggo l’attestato “ISF Level II Certified Calibrator” per la misurazione e calibrazione di TV, monitor e videoproiettori.