Home » News » Audio » Neil Young: lo streaming audio ha una qualità terribile

Neil Young: lo streaming audio ha una qualità terribile

neil young 16 07 2015 - Neil Young: lo streaming audio ha una qualità terribile

Neil Young, cantante, compositore e “padre” del lettore musicale Pono, ha aspramente criticato i servizi di straming audio. Utilizzando i propri profili Facebook e Twitter, Young ha dichiarato che i suoi brani non saranno più disponibili sulle piattaforme di streaming, senza distinzione. A spingere il cantante è la qualità dei suddetti servizi, definita come la peggiore nella storia, tale da svilire il valore della musica riprodotta.

Young ritiene che non sia giusto vendere brani di questo livello ai fan, almeno fino a quando non verranno prese misure per migliorare i servizi. E’ del resto noto che Young sia un grande sostenitore della qualità audio: il lettore Pono, un prodotto pensato per riprodurre musica in alta fedeltà, nasce proprio per garantire la massima qualità possibile.

Queste ultime dichiarazioni, però, sembrano eccessivamente dure. Se è vero che esistono effettivamente servizi che scendono a molti compromessi, sul versante qualitativo, è altrettanto innegabile che le alternative di livello superiore non mancano, considerando che alcune piattaforme offrono anche file lossless. L’analisi di Young sarebbe stata più appropriata qualche anno fa, quando FLAC o sorgenti analoghe erano ancora di fatto inutilizzate (o quasi): ad oggi, invece, è solo una scelta dell’utente, che ha a disposizione varie soluzioni, differenziate per qualità, prezzo ed eventualmente consumo di banda.

Fonte: The Verge

Filippo Gamberini

Filippo Gamberini

Lascia un Commento