Home » News » Multimedia » Cinemartin MyBD: converte i Blu-ray in H.265

Cinemartin MyBD: converte i Blu-ray in H.265

cinemartin1 31 10 14 - Cinemartin MyBD: converte i Blu-ray in H.265

La spagnola Cinemartin, specializzata in software di conversione video e tra le prime a sviluppare un encoder software H.265 / HEVC, ha reso disponibile l’applicazione MyBD, dedicata alla conversione in H.265 dei film in Blu-ray. Una volta inserito un film nel drive Blu-ray del vostro PC, MyBD provvederà in pochi passaggi a decriptare (AACS, Cinavia, ecc..), rippare e convertire i contenuti in H.265. Secondo Cinemartin, è addirittura possibile applicare una compressione del 98% rispetto al “peso” del contenuto originale in Blu-ray, senza significative perdete di qualità.

cinemartin2 31 10 14 - Cinemartin MyBD: converte i Blu-ray in H.265

Clicca per ingrandire

Una volta convertito in H.265 Full HD tramite MyBD, un film da 32GB in originale Blu-ray, andrebbe ad occupare circa 600 MB. La stessa Cinemartin ha pubblicato degli screen-shot di confronto (vedi immagine sopra), tratti dal Blu-ray di “Elysium” e, nonostante gli ottimi risultati, è comunque possibile notare un significativo abbassamento di dettaglio. Ma si tratta di una compressione “estrema” e MyBD consente di configurare manualmente la riduzione di applicare in fase di conversione.

Per rendere la copia convertita fruibile anche da dispostivi mobili, Cinemartin ha anche rilasciato l’applicazione per dispositivi Android Hoid, un player video compatibile H.265 (disponibile al prezzo di 9,95 Euro). MyBD è disponibile in due versioni: una gratuita, che converte tutti i Blu-ray in H.265 esclusivamente a risoluzione 720p (1280 x 720 pixel) e una versione Pro al costo di 59 Euro senza limitazioni di risoluzione e in grado di sfruttare appieno l’accelerazione CPU fino a 8 core per velocizzare i tempi di conversione.

Per maggior informazioni: Cinemartin MyBD

Fonte: Cinemartin

Condividi su:

Gian Luca Di Felice

Gian Luca Di Felice
Email: gianluca@tech4u.it. Amministratore e direttore di Tech4U. Appassionato di musica, cinema e informatica, ho collaborato con i più importanti mensili audio-video e quotidiani nazionali. Sono stato anche consulente per aziende di authoring DVD e Blu-ray e posseggo l’attestato “ISF Level II Certified Calibrator” per la misurazione e calibrazione di TV, monitor e videoproiettori.

4 commenti

  1. Alberto Pilot

    Beh Gian Luca:

    “Una volta inserito un film nel drive Blu-ray del vostro PC, MyBD provvederà in pochi passaggi a decriptare (AACS, Cinavia, ecc..), rippare e convertire i contenuti in H.265. ”

    secondo te quale comunità trarrà maggior beneficio da queste “conversioni con decriptaggio” ? 🙂

  2. Avatar
    Gian Luca Di Felice

    Quella di chi vuole caricare su chiavetta i propri film durante i viaggi senza rinunciare troppo alla qualità, naturalmente!!! :p 🙂 🙂

  3. Alberto Pilot

    Intendevo quelli che scaricano (dai noti siti) le ISO dei BD in 1:1 o in MKV che così:

    Risparmiano spazio su HDD (i NAS costano, i dischi anche sebbene i 4 TB siano stabilmente sotto ai 140€ ed i nuovi 6TB sotto i 240)
    Scaricano molto ma molto prima (una cosa è tirarsi giù 30/40 GB con le nostre mitiche linee italiche, una cosa 8/10 GB)

    Certo, serve un media streamer che decodifichi H.265 in Real time, ma il nuovo Popcorn costa proprio poco, altrimenti ce ne sono tanti altri 🙂

    Dici che sono troppo malizioso ? 😀

  4. Avatar
    Gian Luca Di Felice

    Nooooooooo!!!!!! 🙂 Ma purtroppo hai perfettamente ragione!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.