Home » News » Multimedia » Banda ultralarga: piano fibra con Enel

Banda ultralarga: piano fibra con Enel

enel fibra 11 05 2015 - Banda ultralarga: piano fibra con Enel

Ad aprile avevamo riportato un’indiscrezione riguardante Enel (vedi news): l’oggetto era il potenziale ingresso nel piano di sviluppo per la banda larga in Italia. Enel avrebbe dovuto mettere a disposizione le proprie linee ed i propri armadi di distribuzione, in modo da facilitare la realizzazione di una rete a banda ultralarga. La notizia troverebbe ora conferma: secondo quanto riportato da Repubblica, il piano del governo prevede proprio il coinvolgimento di Enel, con lo stanziamento di 6,5 miliardi di Euro nei prossimi cinque anni.

Il piano avrebbe una duplice valenza: anzitutto permetterebbe di riportare la rete tra le infrastrutture controllate dallo Stato (Enel è controllata dal Ministero del Tesoro), aggirando tutte le problematiche legate alla rete Telecom. In secondo luogo consentirebbe di accelerare i tempi e semplificare la posa dei cavi, che potranno essere installati anche sui tralicci della rete elettrica, evitando le complicazioni (burocratiche ed economiche) date dalla necessità di effettuare scavi. L’obiettivo finale consisterebbe nella totale sostituzione dell’attuale rete in rame, ormai obsoleta, come dimostrano tutte le statistiche mondiali. Da notare che, a differenza di quanto avviene oggi, non si tratterebbe di FTTC (Fiber To The Cabinet: fibra fino agli armadi e doppino in rame da lì alle abitazioni), ma di FFTH (Fiber To The Home) e FTTB (Fiber To The Building), quindi con fibra portata fino agli edifici.

Fonte: Repubblica

Condividi su:

Filippo Gamberini

Filippo Gamberini